La nuova norma CEI 64-8/8-1 tratta il tema dell’efficienza energetica degli impianti elettrici

  • 30 Novembre 2016

La nuova norma CEI 64-8/8.1, pubblicata ad agosto 2016 ed in vigore dal 1 novembre 2016, “tratta le prescrizioni e le raccomandazioni per il progetto di un impianto elettrico nel quadro di un approccio di gestione dell’efficienza energetica, per ottenere il miglior servizio permanente funzionalmente equivalente, con il consumo di energia elettrica più basso e nelle condizioni di disponibilità di energia e di equilibrio economico più accettabili”.

Il tema dell’efficienza energetica, che in questo nuovo capitolo della 64-8 è declinato per quanto attiene agli impianti elettrici bt, è un tema ampio e urgente, oggi sotto i riflettori vista l’attenzione del mercato e degli operatori a queste tematiche. Possiamo affermare che con questo nuovo capitolo il tema dell’efficienza energetica entra a pieno titolo nella norma più importante dell’impiantistica elettrica bt.

Nelle generalità è ben riportato che “le prescrizioni e le raccomandazioni della presente Parte non devono invalidare le prescrizioni incluse in altre Parti della Norma CEI 64-8. La sicurezza delle persone, dei beni e degli animali resta di primaria importanza” ed inoltre che “la gestione dell’efficienza energetica non deve ridurre la disponibilità di elettricità e/o i servizi o il funzionamento al di sotto del livello desiderato dall’utente”.

I principi relativi al progetto della norma CEI 64-8/8-1 tengono conto dei seguenti aspetti:

  • il profilo di carico (attivo o passivo);
  • la disponibilità della produzione locale (solare, eolica, generatore, ecc.);
  • la riduzione delle perdite di energia nell’impianto elettrico;
  • la disposizione dei circuiti riguardo all’efficienza energetica (maglie);
  • l’uso di energia secondo la domanda del cliente;
  • la struttura tariffaria offerta dal fornitore di energia elettrica, senza perdere la qualità del servizio e la prestazione dell’impianto elettrico.

La Norma individua 4 settori in cui sviluppare una metodologia specifica di realizzazione dell’efficienza energetica:

  • edifici residenziali (abitazioni);
  • edifici commerciali;
  • edifici industriali;
  • infrastrutture.

Questa nuova sezione della norma 64-8 offre a chi progetta e gestisce impianti elettrici, anche energivori, una trattazione metodica degli ambiti da prendere in considerazione, sottolineando l’importanza delle misure delle grandezze elettriche fondamentali dell’impianto (capitolo 8) e le conseguenti misure di efficienza da realizzare (capitolo 10).

La norma introduce anche un interessante esempio metodologico di valutazione dell’efficienza energetica di un impianto elettrico (Allegato B). Secondo tale metodo di valutazione i fattori che influenzano l’efficienza energetica di un impianto elettrico sono:

  • Tab. B1 – determinazione del profilo di carico in kWh
  • Tab. B2 – posizione della cabina principale
  • Tab. B3 – analisi di ottimizzazione richiesta per i motori
  • Tab. B4 – analisi di ottimizzazione richiesta per l’illuminazione
  • Tab. B5 – analisi di ottimizzazione richiesta per HVAC
  • Tab. B6 – analisi di ottimizzazione richiesta per i trasformatori
  • Tab. B7 – analisi di ottimizzazione richiesta per il sistema di condutture
  • Tab. B8 – analisi di ottimizzazione richiesta per la correzione del fattore di potenza
  • Tab. B9 – prescrizione per la misura del fattore di potenza
  • Tab. B10 – prescrizione per la misura dell’energia elettrica (kWh) e della potenza (kW)
  • Tab. B11 – prescrizione per la misura della tensione (V) conforme a CEI EN 61557-12
  • Tab. B12 – prescrizione per la misura delle armoniche e delle interarmonche conforme a CEI EN 61557-12
  • Tab. B13 – prescrizione per l’energia rinnovabile

La Norma CEI 64-8/8-1 è disponibile presso tutti i punti vendita CEI e CEI Webstore per l’acquisto online, sia in versione cartacea sia elettronica, clicca qui per l’acquisto on line su CEI Webstore.

norma-64-8