Categoria ricercata Non categorizzato

Aumento costi energia: la tempesta non accenna a fermarsi

Il 2021 è stato un anno caratterizzato da prezzi dell’energia straordinariamente alti (come si può vedere dai dati pubblicati da Iea – International Energy Agency) e numerosi studi ci dicono che tale tendenza è confermata anche per il 2022.

Le cause rimangono le stesse: aumento dei prezzi delle materie prime e dei costi per l’emissione di CO2 pagati dalle aziende energetiche e dalle società energivore, un circolo vizioso che al momento non dà segnali di inversione di tendenza, nonostante gli interventi calmierativi dei vari Governi.

In questo momento diventa quindi ancora più importante e strategico programmare rapidamente investimenti in interventi migliorativi per diminuire i consumi e i costi di gestione del proprio impianto elettrico.

Le nostre soluzioni di Power Quality, in particolare Sistemi di rifasamento a marchio Icar e Dispositivi intelligenti di efficienza energetica a marchio Enersolve garantiscono un risparmio immediato.

Ortea è a tua completa disposizione per guidarti nella giusta scelta (www.next.ortea.com).

Online FAT (Factory Acceptance Test)

Ortea SpA è dotata di un Sistema Qualità aziendale certificato, che, tra le altre cose, prevede che tutte le apparecchiature prodotte vengano sottoposte a collaudi approfonditi.

In alcuni casi, soprattutto per le soluzioni di grossa taglia, il cliente richiede di effettuare i test con la presenza di un suo tecnico incaricato, tale procedura è universalmente conosciuta come FAT (Factory Acceptance Test).

Ortea SpA esporta le proprie soluzioni in tutto il mondo e in questo periodo di pandemia in cui viaggiare può essere un problema è diventato necessario trovare una soluzione per effettuare tali collaudi. Grazie alle moderne tecnologie i FAT possono essere effettuati online, con l’ausilio di videocamere e semplici software di teleconferenza.

In questo caso la macchina su cui effettuare il collaudo era uno stabilizzatore di tensione destinato a un cliente finale ubicato presso uno stato dell’Africa subsahariana. Non possiamo non dedicare qualche riga a questa soluzione extra-large: si tratta di uno stabilizzatore di tensione digitale modello Sirius da 2000kVA con regolazione in uscita ±35% completa di kit protezione totale, che pesa 11100kg e misura 7000x1600x2000mm, realizzata in due split sezionabili per facilitare la spedizione e la collocazione nel locale di destinazione.

Grazie al collegamento in videoconferenza e alla videocamera portatile, il cliente ha potuto seguire passo dopo passo tutti i test previsti (della durata di circa 5 ore) e al termine ha potuto siglare la sua accettazione direttamente tramite la condivisione della documentazione prodotta.

Enlit 2021: bilancio positivo

Enlit Europe, il nuovo marchio che unisce European Utility Week & Powergen Europe, è una fiera che si propone come guida alla transizione energetica. Questa evoluzione è plasmata da attori affermati, da innovatori esterni, da start-up innovative e anche dall’utente finale. Enlit Europe si pone come obiettivo quello di riunire tutte queste comunità per cogliere le opportunità attuali, evidenziare quelle future e ispirare la prossima generazione.

Ortea SpA non poteva mancare e, trascorsi i tre giorni di partecipazione a Enlit 2021 è ora di bilanci.

Le aziende che hanno partecipato, senza dubbio di ottimo standing, sono per la maggior parte affini alla realtà Ortea sotto vari punti di vista, tra cui:

  • Internazionalità
  • Transizione energetica
  • Portafoglio clienti
  • Problematiche tecniche indirette

Il nostro team commerciale rileva ottimi spunti per possibili applicazioni delle nostre soluzioni di Power Quality in nuovi segmenti di mercato e numerosi contatti sia con potenziali clienti sia con potenziali fornitori di tecnologie innovative.

Nonostante una partecipazione “in punta di piedi”, il bilancio di questi tre giorni di fiera è quindi positivo.

Un capitolo a parte riguarda le sensazioni positive riportate da tutto il Team Commerciale di Ortea Spa che, dopo quasi due anni di Pandemia, solo la partecipazione a una fiera “in presenza” può suscitare.

Non conta la destinazione, ma il viaggio

Lo staff di Ortea augura a tutti di godersi ogni giorno di questa avventura chiamata “vita”.

Che l’anno nuovo sia speciale, sorprendente e felice!

Cultura aziendale: noi ci crediamo

Possiamo definire la cultura di un’azienda come il complesso di valori che caratterizza l’identità di un’impresa. Quando parliamo di valori, facciamo riferimento alla mission e alla vision aziendale, alla gestione del team e a tutti quegli aspetti che definiscono l’approccio dell’impresa sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione.

Facendo riferimento a questi concetti possiamo dire che:

  • Per vision aziendale intendiamo l’insieme degli obiettivi di lungo periodo che il Top Management vuole definire per la propria azienda.
  • Per mission aziendale intendiamo invece il suo scopo, il perché della sua esistenza.
  • La gestione del team comprende tutte quelle pratiche di coordinamento e ascolto dei dipendenti, delle loro necessità e della tutela dei luoghi di lavoro.

La cultura aziendale è importante sia per i dipendenti, sia per i vertici aziendali. Nel primo caso, i lavoratori hanno maggiori probabilità di godersi il loro tempo sul posto di lavoro quando si adattano alla cultura aziendale. Allo stesso tempo, la cultura aziendale è importante anche per i datori di lavoro, perché i lavoratori che si adattano a questa non saranno solo più felici, ma anche più produttivi. Quando un dipendente è in sintonia con la cultura dell’azienda, è probabile che voglia lavorare per quella società più a lungo. Ne consegue un grosso vantaggio in termini di produttività e fidelizzazione da parte degli imprenditori, che possono contare su un team motivato e desideroso di apportare valore all’organizzazione.

In quest’ottica Ortea ha avviato il Progetto Gruppi di Lavoro. In sintesi si tratta di un progetto in cui vengono formati dei gruppi di lavoro non omogenei all’interno dell’organizzazione aziendale con il compito di proporre progetti per migliorie focalizzati su due macroaree:

  1. Tematica qualitativa: la missione, la visione e i valori aziendali. Scopo di questa tematica è ricavare un “payoff” da utilizzare come manifesto aziendale.
  2. Tematica misurabile: quali sono le aree di potenzialità non ancora espresse dall’azienda? Come possiamo migliorarle? Scopo di questa tematica è quello di suggerire miglioramenti riferiti a ottimizzazione del processo produttivo, perfezionamento del processo organizzativo e migliorie sui macchinari e attività produttive inerenti.

Il progetto è diviso in tre fasi:

  • Fase 1: Realizzazione e definizione dei ruoli dei componenti dei Gruppi di lavoro, raccolta/elaborazione e presentazione delle proposte.
  • Fase 2: Sviluppo del progetto/proposta.
  • Fase 3: Presentazione finale.

Attualmente abbiamo terminato la Fase 1, a breve verrà votato il progetto vincente, ogni gruppo darà la preferenza a uno dei lavori degli altri gruppi e il progetto che otterrà più preferenze passerà alla Fase 2, vedremo i risultati!

Un particolare ringraziamento allo Studio di Consulenza del Lavoro Paola Cazzaniga per la preziosa e fattiva collaborazione alla realizzazione e al coordinamento di questo progetto, in particolare alla Dr.ssa Paola Cazzaniga e al Dr. Luca Riboldi.

Ortea SpA: solo per dire grazie

Anche il mese di ottobre è in linea con l’ottimo trimestre chiuso per Ortea SpA. I principali KPI, quali fatturato, ordini, posizione finanziaria netta e EBITDA sono tutti positivi e in miglioramento rispetto agli anni passati.

Prevediamo di chiudere il 2021 con l’attuale trend positivo e un 2022 con risultati ancora più promettenti trainati da una ripresa economica mondiale e da un mercato, quello del Power Quality, sempre in crescita.

La società ha affrontato la pandemia senza particolari contraccolpi dimostrando di avere un mercato, una capacità produttiva e professionale di elevato standing, capace di resistere a eventi straordinari di portata epocale.

Progetti di partnerships su scala internazionale sono in corso per rafforzare l’offerta tecnologica e commerciale, garantendo ai nostri clienti un ventaglio di soluzioni innovative e “tailor made”.

Questo ci lascia ben sperare per un proficuo futuro a vantaggio degli stakeholders e delle famiglie dei dipendenti di Ortea.

In conclusione, solo per dire:

  • Grazie a tutti i nostri partners commerciali e finanziari che hanno fiducia cristallina nella nostra azienda e nel settore in cui operiamo.
  • Grazie a tutti i collaboratori di Ortea che permettono quotidianamente il raggiungimento dei nostri successi con professionalità, impegno costante e encomiabile senso di appartenenza aziendale.

Massimiliano Scarpellini – Ortea SpA CEO

Il calendario da tavolo Ortea 2022: Think Green

In fase di distribuzione ai ns. partner, il consueto calendario da tavolo di Ortea per il 2022 è dedicato allo sviluppo sostenibile e, di conseguenza, alla sostenibilità ambientale.

Ortea Spa è sensibile a questo tema, non solo la produzione di soluzioni di Power Quality che contribuiscono a ridurre i consumi energetici e il sistema di qualità aziendale certificato che comprende anche la norma ISO 14001 (sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerca sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile), ma ha anche in cantiere la programmazione di interventi strutturali, tra i quali l’adozione di un sistema di co-produzione dell’energia con l’utilizzo di pannelli fotovoltaici e l’adozione di autovetture “full-electric” per la flotta aziendale.

Senza dimenticare il continuo impegno del nostro team di ingegneri dedicati allo sviluppo di nuove tecnologie che possano contribuire fattivamente all’efficientamento energetico e quindi alla diminuzione dell’emissione di CO2 nell’atmosfera.

Il calendario vuole essere un piccolo strumento per contribuire alla riflessione, avendo come tema centrale i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dall’ONU nell’Agenda 2030:

  1. Porre fine alla povertà in tutte le sue forme

Ad oggi sono ancora molte le persone che vivono con meno di 1,25 dollari al giorno; un fenomeno ingiusto per la dignità di qualsiasi essere umano che può giungere al termine con la cooperazione tra Paesi e l’implementazione di sistemi e misure sociali di protezione per tutti.

  1. Azzerare la fame, realizzare la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere l’agricoltura sostenibile

Ognuno di noi ha diritto ad avere cibo sufficiente per tutto l’anno: un concetto elementare ma ancora trascurato. Tuttavia lo si può affermare, ad esempio, con sistemi di coltivazione e produzione di cibo sostenibili e mantenendo intatto l’ecosistema e la diversità di semi e di piante da coltivare.

  1. Garantire le condizioni di salute e il benessere per tutti a tutte le età

Monito basilare è la riduzione del tasso mondiale di mortalità materna e impedire la morte di neonati e di bambini sotto i 5 anni per cause prevenibili.  In che modo? Ad esempio, assicurando l’assistenza sanitaria per tutti e supportando la ricerca e sviluppo di vaccini e medicine per malattie trasmissibili o meno.

  1. Offrire un’educazione di qualità, inclusiva e paritaria e promuovere le opportunità di apprendimento durante la vita per tutti

L’istruzione può davvero garantire ai giovani un futuro migliore. Un passo in avanti è fare in modo che tutti, uomini e donne, possano leggere e scrivere, eliminando ogni forma di discriminazione di genere e promuovendo un accesso paritario a tutti i livelli di educazione accompagnato da un’elevata qualità degli insegnanti.

  1. Realizzare l’uguaglianza di genere e migliorare le condizioni di vita delle donne

Ancora oggi vengono perseguite discriminazioni verso il genere femminile: sradicare ogni forma di violenza contro le donne nella sfera privata e pubblica, così come il loro sfruttamento sessuale è fondamentale.

  1. Garantire la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e condizioni igieniche per tutti

L’acqua è fonte di vita ed è necessario che questa sia accessibile a chiunque. Un’affermazione che sprona a garantire entro il 2030 l’accesso universale all’acqua pulita e potabile, e a garantire adeguate condizioni igieniche con particolare attenzione alle persone più vulnerabili.

  1. Assicurare l’accesso all’energia pulita, a buon mercato e sostenibile per tutti

Ad oggi, i sistemi energetici sono elemento fondamentale per la vita quotidiana di tutti noi: per questo una tappa importante è quella di renderli accessibili a tutti.

  1. Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro decoroso per tutti

Il lavoro ci dà la possibilità di vivere la nostra vita dignitosamente: sostenere la crescita economica e raggiungere alti livelli di produttività possono aiutare la nostra sopravvivenza.

  1. Costruire infrastrutture resistenti, promuovere l’industrializzazione sostenibile e inclusiva e favorire l’innovazione

Sia le infrastrutture che l’industria sono importanti per supportare l’intero sviluppo economico e il nostro benessere divenendo sostenibili ed affidabili con lo sviluppo tecnologico e la ricerca.

  1. Riduzione delle disuguaglianze tra i Paesi

Ogni Paese dovrebbe avere pari opportunità e diritti a livello economico e globale: per questo è necessario che sia raggiunta e sostenuta la crescita del reddito interno. Per andare in questa direzione urge che entro il 2030 vengano promosse politiche fiscali, salariali, di protezione che assicurino gradualmente una maggiore uguaglianza tra la popolazione.

  1. Rendere le città e le comunità sicure, inclusive, resistenti e sostenibili

L’ambiente che ci circonda può influire drasticamente sulle nostre abitudini e stili di vita. Per questo il miglioramento in ottica sostenibile dei nostri spazi vitali è un obiettivo imprescindibile entro il 2030.

  1. Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili

Il nostro pianeta ha bisogno di essere rispettato e salvaguardato: in quest’ottica entro il 2030 è importante ridurre gli sprechi e le sostanze chimiche rilasciate soprattutto dalle grandi aziende multinazionali tramite politiche sostenibili e improntate sul riciclaggio dei prodotti.

  1. Fare un’azione urgente per combattere il cambiamento climatico e il suo impatto

I cambiamenti climatici sono all’ordine del giorno e balzano agli occhi di tutti: una situazione che non può più essere ignorata e che deve essere affrontata entro il 2030 con politiche e strategie globali sostenibili in modo da arginare i rischi ambientali e gli effettivi disastri naturali.

  1. Salvaguardare gli oceani, i mari e le risorse marine per un loro sviluppo sostenibile

La conservazione e lo sfruttamento sostenibile degli oceani, dei mari e di tutte quelle risorse al loro interno sono importanti per la nostra vita: la riduzione dell’inquinamento marino, così come una gestione sostenibile dell’ecosistema e una protezione dell’ambiente subacqueo sono obiettivi necessari per salvaguardare la nostra salute.

  1. Proteggere, ristabilire e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, la gestione sostenibile delle foreste, combattere la desertificazione, fermare e rovesciare la degradazione del territorio e arrestare la perdita della biodiversità

Preservare il nostro pianeta è un compito affidato a tutti noi e per questo motivo è necessario che entro il 2030 si persegua un’azione congiunta per proteggere, ristabilire e promuovere l’impiego sostenibile dell’ecosistema terrestre.

  1. Promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile, garantire a tutti l’accesso alla giustizia, realizzare istituzioni effettive, responsabili e inclusive a tutti i livelli

Un futuro migliore per ognuno di noi è possibile, ma solo in caso di una riduzione drastica di violenza e mortalità: una visione che oggi sembra lontana, ma tuttavia fattibile con la realizzazione entro il 2030 di società pacifiche, l’accesso alla giustizia per tutti e l’esistenza di istituzioni responsabili.

  1. Rinforzare i significati dell’attuazione e rivitalizzare le collaborazioni globali per lo sviluppo sostenibile

L’attuazione dell’Agenda richiede un forte coinvolgimento di tutte le componenti della società, dalle imprese al settore pubblico, dalla società civile alle istituzioni filantropiche, dalle università e centri di ricerca agli operatori dell’informazione e della cultura.

Tutti i paesi sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile, senza più distinzione tra paesi sviluppati, emergenti e in via di sviluppo: ciò significa che ogni paese deve impegnarsi a definire una propria strategia di sviluppo sostenibile che consenta di raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030, rendicontando sui risultati conseguiti all’interno di un processo coordinato dall’ONU.

Scarica la versione digitale

Enlit Europe 2021: noi ci siamo

Enlit Europe è il nuovo brand che unisce European Utility Week e POWERGEN Europe. Si svolge a Milano dal 30 novembre al 2 dicembre 2021 e riunisce oltre 18.000 professionisti dell’energia: attori affermati, innovatori esterni, start-up innovative e l’utente finale. Cogliere le opportunità attuali, evidenziare quelle future e ispirare la prossima generazione a partecipare al viaggio della transizione energetica.

Enlit si impegna ad accendere la scintilla che alimenterà il cambiamento di cui abbiamo bisogno per garantire alla nostra industria e al nostro pianeta un futuro più luminoso possibile.

Enlit è una serie di eventi energetici diversi da qualsiasi altro, sono più di semplici eventi energetici. Enlit è una comunità che per 365 giorni all’anno collabora e innova per risolvere le questioni energetiche più urgenti.

All’edizione europea, la comunità Enlit si riunirà sulla propria piattaforma online e per tre giorni a Milano dal 30 novembre al 2 dicembre 2021, per incontrarsi e ispirarsi a vicenda e sviluppare discussioni e azioni per fare passi avanti nella transizione energetica.

Vi aspettiamo allo stand 8.F54 per illustrarvi tutte le nostre soluzioni di Power Quality e Efficientamento Energetico.

https://www.enlit-europe.com/

Completata l’acquisizione degli “Assets” da Powersines Ltd

Milano, Italia – 01 settembre 2021

ORTEA SpA, fornitore leader a livello mondiale di soluzioni di Power Quality, è lieta di annunciare il completamento dell’acquisizione degli “Assets” da POWERSINES Ltd, inclusi Brand, brevetti e la gamma completa di prodotti.

Grazie a questa acquisizione Ortea completerà la sua offerta commerciale includendo gli ottimizzatori di tensione di bassa potenza e rivitalizzando allo stesso tempo la rete commerciale di Powersines precedentemente attiva sul mercato europeo.

Ortea continua dunque il suo percorso di crescita aziendale, nonostante gli effetti della pandemia, il crunch mondiale della supply chain e le vicissitudini della holding.

“Sono estremamente soddisfatto dei risultati economici e finanziari sinora conseguiti nel 2021, tutti positivi e in netto miglioramento rispetto agli anni passati. Miglioramenti in termini percentuali a doppia cifra, grazie al formidabile contributo professionale e all’impegno incessante profuso da tutti i dipendenti e partners tecnici e commerciali che condividono la filosofia di stretta collaborazione sinergica tesa al reciproco e costante miglioramento” (Massimiliano Scarpellini, Ceo Ortea spa).

Nuove forze nel team commerciale di Ortea

Ortea è lieta di annunciare che a partire da giugno 2021 il team commerciale di Ortea Spa si arricchisce di due nuove figure,gli ingegneri Davide Cuppari e Petio Dimitrov.

A Davide Cuppari, persona di grande esperienza nel mondo critical power e con skills di business development anche internazionali, è assegnato il ruolo di Responsabile Vendite Italia.

“Le soluzioni ed i servizi di Power Quality proposti da Ortea sono molto ampi e la competenza tecnica dell’azienda è di grande spessore. Nel prossimo futuro, anche grazie alla strada intrapresa da ARERA con l’ultimo TIQE, ci sarà molta attenzione per la tematica della qualità dell’energia: noi siamo pronti”, dichiara Davide Cuppari.

Petio Dimitrov, nato in Bulgaria e cresciuto in Marocco, ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica a Milano e ha sviluppato un’esperienza pluriennale nelle vendite B2B nel settore impiantistico con particolare attenzione all’estero per via delle ampie conoscenze linguistiche. Petio andrà ad affiancare e arricchire il nostro team commerciale estero.

“Per raggiungere gli obiettivi fissati dai vari stati in termini di transizione energetica, il mondo deve cambiare velocemente. Ciò amplificherà le sfide esistenti delle reti elettriche attraverso il mondo in termini di continuità dell’alimentazione elettrica, longevità delle apparecchiature e della loro sicurezza. Il mio obiettivo professionale è quello di essere vicino ai clienti per risolvere questi problemi che mi stanno particolarmente a cuore; Ortea, con la sua organizzazione e competenza, mi ha fornito l’ambiente ideale per raggiungerlo”, dichiara Petio Dimitrov.

“Sono fiducioso che l’esperienza e il background professionale di Davide e Petio saranno di grande aiuto per la nostra società. Le nostre aspettative sono volte a garantire una crescita costante di Ortea, crescita che non potrà prescindere da un efficiente customer service e dialogo sinergico con i nostri partners”, la dichiarazione del nostro CEO Massimilano Scarpellini.